GBF - Testi SEOoriented, interviste, blog, newsletter, Facebook, Instagram, Ads e Facebook Adv, ufficio stampa Scuola Angela Merici

Testi SEOoriented, interviste, blog, newsletter, Facebook, Instagram, Ads e Facebook Adv, ufficio stampa | SCUOLA ANGELA MERICI - Brescia

Per la scuola paritaria Angela Merici di Desenzano l’agenzia di comunicazione GBF si occupa della realizzazione del blog e delle newsletter, della gestione dei social, delle campagne Ads e Facebook Adv ed di interventi di ufficio stampa.

GBF - Scuola Angela Merici

 

Settimana dei laboratori per crescere insieme
EMOZIONI, COMPETENZE, DIDATTICA IN UNA SETTIMANA A CLASSI APERTE 

Una settimana senza zaino ma con un bagaglio di competenze ed esperienze in più da portare nel cuore: può essere riassunta così la “settimana dei laboratori” che si è appena conclusa alla scuola primaria Merici. Cinque giorni con una didattica completamente diversa. Non più i bambini nelle proprie classi, ma cinque laboratori a classi aperte e verticali, con bambini dalla prima alla quinta insieme per vivere ogni giorno un’esperienza didattica diversa. Il risultato ed i lavori di questi cinque giorni verranno esposti in una mostra - insieme ai lavori dei bimbi dell’infanzia - alla fine dell’anno scolastico quando verrà ricreato il lavoro pensato e fatto da bambini ed insegnanti.
L’uomo, la cellula animale e vegetale, l’acqua, le stelle, lo sport inteso come momento di aggregazione e condivisione e un unico filo conduttore, la Creazione, leit-motiv di questo anno scolastico con lo slogan “Chiamare tutto per nome”: in questi cinque giorni i bambini hanno sperimentato una scuola diversa, nuova, innovativa. Si sono ritrovati con compagni delle altre classi, più piccoli o più grandi, hanno condiviso, hanno messo in pratica le proprie competenze nella realtà, hanno provato, fatto, creato, studiato, aiutato.
Dalle attività sulle luci e sulle ombre, alla conoscenza dei pianeti e delle costellazioni, al laboratorio sensoriale che riproduce un cielo stellato passando per le grandi scoperte dell’uomo, il fuoco, il dna, eppoi la vita animale, il ciclo dell’acqua arrivando alla vita dell’uomo stesso, con il laboratorio dello sport, che altro non vuole essere che la capacità di accettarsi per quello che si è, cercando di migliorarsi, puntare alla vittoria ma conoscere ed accettare una sconfitta nel nome del fair-play, senza mai mollare, nemmeno nelle situazioni più difficili e drammatiche.
Ecco, questa è stata la settimana dei laboratori. Un mix di didattica, competenze, emozioni, divertimento e tanto tanto di più.

GBF - Scuola Angela Merici

GBF - Scuola Angela Merici

 

La coordinatrice didattica Roberta Prospero è soddisfatta di questa prima esperienza.

Come valuta questa settimana dei laboratori?
“Abbiamo deciso - dice - di sperimentare il peer learning in questa settimana dei laboratori, cioè l’apprendimento e la comunicazione tra pari, dove ogni bambino può trasferire spontaneamente esperienze, conoscenze a coloro che fanno parte dello stesso gruppo. Tutti i bambini sono stati ogni giorno soggetti attivi della loro formazione. Abbiamo assistito a momenti fantastici. I  bambini grandi aiutavano i più piccoli ma al contrario è capitato che l’esperienza portata dal più piccolo sia stata momento di arricchimento per i più grandi”.

Come hanno reagito i bambini trovandosi in gruppi diversi rispetto al solito?
“Dopo un primissimo momento di scetticismo tutti hanno apprezzato moltissimo la possibilità di condividere esperienze con compagni più grandi o più piccoli. Condivisione e collaborazione sono nate spontanee. I bambini di quinta aiutavano i bambini di prima a scrivere ed i piccolini si sentivano stimolati avendo vicino un compagno e ideavano pensierini talmente belli che i compagni grandi si meravigliavano delle loro capacità!
All’interno dei vari gruppi, inoltre, venivano fatte puntualmente delle richieste ai bambini rispetto a ciò che avevano appreso, per capire se l’apprendimento era stato esclusivamente mnemonico o se si era trasformato in competenza. L’obiettivo di questa esperienza è mettere in condizione il bambino di utilizzare gli strumenti e le competenze imparate nella realtà che ci circonda”

Siete riuscite a gestire ogni giorno un gruppo diverso creando lavori sempre nuovi.
“Ogni laboratorio era coordinato da due insegnanti ma ogni giorno i lavori erano diversi, fermo restando il tema ed il filo conduttore, la Creazione. Anche per noi è stato un arricchimento  lavorare in questo modo perchè abbiamo avuto la possibilità di aprire maggiormente la visuale nei confronti dei nostri alunni, ascoltando la prospettiva delle colleghe sui nostri stessi bimbi. Certo, sono stati cinque giorni faticosi sia fisicamente che a livello pratico, ma il risultato è stato ottimo e appagante. Abbiamo visto bambini interessati e affamati di competenze”.

A fine anno ci sarà la mostra aperta ai genitori ed a coloro che avranno voglia di capire il percorso fatto in questa speciale settimana.
“Esatto. Ogni classe ricreerà un laboratorio e verranno esposti i lavori che i bambini hanno fatto in questi cinque giorni di scuola senza zaino. Non voglio raccontare di più proprio per non rovinare la sorpresa ai genitori. Ci sarà molto da guardare, ammirare e leggere!”.

Clicca qui per visitare il sito Web www.scuolangelamerici.it